R.E.Te.Di. Login Page
La costruzione della
RETE DI EMERGENZA TERRITORIALE DIGITALE
 Sezione Cartografica di esempio (1,93 MB, 1857 clicks)
Una delle attività principali della nostra Associazione è la costruzione della Rete di Emergenza Territoriale Piemontese, in cui da anni siamo impegnati, su progetti riconosciuti dagli Enti Regionali e Provinciali. Questa Rete è basata su strade bianche e tratturali che consentono di raggiungere, in caso di calamità naturali o di altro tipo, località che resterebbero isolate a causa dell'interruzione della normale viabilità principale. L'obbiettivo fondamentale è quello di fornire all'operatore di Protezione Civile, sia esso istituzionale o volontario, che non conosca il territorio sul quale deve operare, una cartografia dettagliata che permetta di operare scelte logisticamente corrette. E' infatti così possibile decidere, ad esempio, quale tipo di mezzo può percorrere una certa strada, quale il percorso migliore per i mezzi pesanti, quale il più sicuro, quale quello dove occorre utilizzare un mezzo ad elevata mobilità.
La costruzione viene effettuata utilizzando come base di partenza le sezioni della Carta Tecnica Regionale (CTR) in formato Raster in scala 1:10.000, sulle quali vengono riportate le informazioni relative al tipo di pavimentazione ed al grado di transitabilità di tutte le strade descritte. Questo tipo di informazione, specialmente per i percorsi tratturali, non è evincibile con sicurezza attraverso i sistemi elettronici comunemente utilizzati per i rilievi dai quali viene prodotta la cartografia, quali fotografie aeree ortogonali od immagini satellitari. I nostri Volontari, con i loro fuoristrada, percorrono quindi meticolosamente tutte le strade esistenti verificando sul posto la corrispondenza del tracciato con la Sezione Cartografica tramite l'utilizzo di apparati di posizionamento GPS, e riportando le caratteristiche di percorribilità del tratto stradale relativamente al tipo di fondo, secondo tabelle standardizzate e riconosciute a livello Regionale.
Vengono anche annotate durante i sopraluoghi informazioni puntuali quali posso essere discariche abusive, frane, guadi, tratti particolarmente stretti o pericolosi, strade chiuse da sbarre, tratti con elevata pendenza, torrenti ostruiti, ecc; anche in questo caso le tabelle di legenda utilizzate sono standardizzate e riconosciute a livello Regionale. Inoltre, utilizzando la tecnologia GPS, vengono rilevate dal vero e tracciate le nuove strade, non esistenti al momento della realizzazione della Carta Tecnica Regionale, informazione questa che permette un aggiornamento della Sezione Cartografica e dato essenziale in caso di intervento in emergenza.
Tutte le informazioni rilevate sul territorio vengono sovrapposte alla Sezione Cartografica della Carta Tecnica Regionale in modo computerizzato, utilizzando appositi software. I dati riportati vengono georeferenziati, il che consente di estrapolare dalla Sezione Cartografica di riferimento tutte le informazioni relative agli archi stradali ed agli elementi puntuali, creando una banca dati scalabile, facilmente aggiornabile, e che può essere anche riportata su formati differenti quali ortofoto od immagini satellitari.
La restituzione finale dei dati viene effettuata in formato elettronico, direttamente esportabile sui Sistemi Cartografici Regionali. Viene anche realizzata a corredo una Sezione di Bozza della Carta di Emergenza Territoriale, che comprende la Sezione Cartografica della Carta Tecnica in scala 1:10.000 completa di tutte le informazioni rilevate. Questa Sezione di Bozza, insieme all'estrapolazione informatizzata e georeferenziata dei dati consente al C.S.I. Regionale la realizzazione definitiva ed ufficiale della Sezione Cartografica della Rete di Emergenza Territoriale.
La caratteristica di georiferibilità della banca dati realizzata consente, come già descritto, l'esportazione dei dati sia su cartografia di differente scalatura, sia su fotografie aeree ortogonali o immagini satellitari. E' evidente il vantaggio di poter riportare, con pochi colpi di mouse, la Rete di Emergenza Territoriale, ad esempio, sulle fotografie aeree di una zona colpita da un'alluvione, o da altri eventi naturali. Nelle immagini successive, la stessa Sezione che è stata sopra mostrata in formato di Bozza, è riportata su immagini satellitari reperibili in rete .
Esci
Top | Home


Associazione Fuoristradistica Piemontese O.N.L.U.S. - Viale San Giovanni Bosco, 8/A 10098 Rivoli (TO) - C.F. 97531530018
Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari - Per la riproduzione anche solo parziale di questo web contattateci